SENAPE GIALLA semi 1 kg

DESCRIZIONE:
SENAPE GIALLA semi 1 kg

Caratteristiche della senape gialla

In cucina, per senape gialla si intendono i piccoli semi tondeggianti di una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Crocifere (o Brassicacee).
Di questa pianta esistono diverse qualità che si distinguono soprattutto per il colore dei semi. Oltre alla senape gialla che qui vedremo (dal nome scientifico Brassica alba) abbiamo la senape nera, la senape selvatica e la senape bruna. La senape gialla in alcuni casi è chiamata senape bianca. La si può trovare nella forma originale di semi (essiccati), come in questo caso, oppure, macinati, sotto forma di farine.

La senape gialla in cucina

Dai semi macinati, uniti ad altri ingredienti quali aceto di mele, acqua e farina, si ottiene una famosa salsa. Di questa salsa ne esistono numerosissime varietà che si distinguono dal grado di piccantezza. In alcuni casi hanno sapore dolce, mentre in altri contengono una certa percentuale di semi non tritati. La senape è presente anche nella mostarda mantovana.
In forma di semi la senape gialla è utilizzata come ingrediente per decorare e aromatizzare pane e biscotti salati. E’ inoltre usata in marinature per carni e condimenti per insalate. I semi di senape gialla servono anche per aromatizzare preparazioni sott’aceto.

Benefici della senape gialla

Ricchi di vitamine e minerali, la senape gialla nell’antica Grecia (500 a.C.) era considerata una sostanza benefica, alla stessa stregua di un medicinale. In effetti, contengono elementi come magnesio e selenio, considerati anti-infiammatori e antiossidanti. Recenti studi (2010) hanno dimostrato una certa attività della senape nella prevenzione di alcuni tipi di tumori. In modo simile al peperoncino, la senape gialla stimola l’afflusso di sangue, per cui è indicata contro i dolori muscolari, le artriti e i reumatismi, in applicazione tramite infusi o cataplasmi.
Sebbene ben tollerata, anche l’utilizzo della senape gialla usata come alimento non può essere scriteriata. Oltre a ipersensibilità ai componenti presenti in questo alimento, un eccesso può provocare problemi di infiammazione nei confronti dell’apparato digerente.

Profilo nutrizionale

100 g di senape gialla è fonte di circa 500 Calorie. Il loro elevato contenuto di fibre (14%) la rende idonea ad aiutare a tenere sotto controllo i livelli del colesterolo “cattivo” (LDL). Contiene circa il 30% di carboidrati e il 24% di proteine. Per il resto abbiamo il 23% di grassi, 5% di acqua e 4% di ceneri.
Possiamo inoltre dire che uno dei principali prodotti a base di questo seme, la senape di Digione, è da considerare “light”, in quanto ha un contenuto calorico circa 10 volte inferiore a quello di una salsa che spesso si usa in alternativa, la maionese.

Storia e geografia della senape gialla

Di origine europea e mediterranea, è descritta in antichi scritti greci a partire dal 500 avanti Cristo. Come elemento utilizzato in cucina possiamo ritrovarla in un testo fondamentale per la conoscenza della cultura culinaria degli antichi romani, il “De re coquinaria”. Datato tra il terzo e il quarto secolo dopo Cristo, contiene ricette risalenti al primo secolo, a nome Marco Gavio Apicio, gastronomo dell’epoca.
E’ una pianta che si trova sia in forma spontanea che coltivata soprattutto nel Europa centrale.

CONFEZIONE: PACCO
PEZZI O KG PER CONFEZIONE: 1

Droghe Palma Commerciale Srl - P.Iva 04381600263 - REA - Capitale Sociale - PRIVACY